Numero Verde 800-098571
 

DOMANDE E RISPOSTE

D. Che cosa sono i censimenti?

R. I censimenti costituiscono rilevazioni generali periodicamente svolte dagli Stati per ottenere informazione statistica sulla struttura demografica, sociale ed economica del paese a grande livello di dettaglio territoriale.


D. Cosa rileva il 6° Censimento dell’Agricoltura?

R. Ai sensi dell'art. 4 dello Schema di Regolamento approvato dal Consiglio dei Ministri il 20 Giugno 2010, il Censimento generale dell'agricoltura rileva in ciascun Comune le aziende agricole e zootecniche da chiunque condotte e le cui dimensioni in termini di superficie o di consistenza del bestiame allevato siano uguali o superiori alle soglie minime regionali fissate dall'Istat nel rispetto di quanto stabilito dal Regolamento (CE) n. 1166/2008.


D. Quali sono le finalità del Censimento dell’Agricoltura?

R. Il censimento dell’Agricoltura deve rispondere ad esigenze di informazione statistica su una molteplicità di fenomeni agricoli, di sviluppo rurale e di sostenibilità ambientale necessaria alla impostazione, programmazione e valutazione della politica agricola europea.


D. Quali sono le principali innovazioni del 6° Censimento dell’Agricoltura?

R. Le principali innovazioni della rilevazione censuaria sono:

  • assunzione solo del campo di osservazione definito dal regolamento europeo (universo Ue);
  • adozione di un metodo di censimento assistito da lista delle unità di rilevazione prodotta sulla base di fonti amministrative integrate;
  • individuazione ex ante di micro unità agricole da escludere o includere nella rilevazione tenendo conto delle specializzazioni agricole territoriali;
  • nuova rilevazione sui metodi di produzione adottati dalle aziende agricole;
  • tecnica di rilevazione multicanale (mixed mode), con facoltà per le aziende agricole di compilare il questionario direttamente via Internet;
  • architettura informatica interamente on-line riguardo a tutte le macro funzioni del processo produttivo;
  • accentuazione della flessibilità organizzativa con possibilità di maggiore autonomia delle Regioni e Province autonome nell'organizzazione della rete di rilevazione;
  • nuovo impianto metodologico del sistema di controllo e correzione dei dati.

 

D. Come verrà effettuata la rilevazione?

R. Ciascuna azienda agricola potrà scegliere se attendere il rilevatore per effettuare l'intervista diretta e compilare il questionario cartaceo oppure se compilare autonomamente il questionario elettronico via Internet.


D. Come si svolge l’intervista tramite rilevatore?

R. Il rilevatore contatterà telefonicamente il conduttore per prendere appuntamento per l'intervista. Successivamente effettuerà l'intervista al conduttore utilizzando esclusivamente questionari, modelli e stampati forniti dall'Istat e ponendo le domande così come sono formulate nel questionario.


D. Le notizie possono essere fornite da un soggetto diverso dal conduttore?

R. Solo nell’impossibilità di intervistare il conduttore di unità agricola le notizie potranno essere fornite da un familiare o da un parente del soggetto in lista, da un lavoratore non appartenente alla famiglia o da altra persona di fiducia, che partecipi direttamente all'attività dell'unità rilevata.


D. Nel caso di persona giuridica, da chi possono essere fornite le informazioni?

R. In caso di persona giuridica le informazioni potranno essere fornite, oltre che dal capo azienda, dal legale rappresentante o da altra persona che partecipi direttamente all'attività dell'unità da rilevare.


D. In quale periodo vanno effettuate le interviste ai conduttori delle aziende agricole?

R. Le interviste sono effettuate nel periodo compreso tra il 25 ottobre 2010 ed il 31 gennaio 2011.


D. Cosa deve fare il conduttore che ha ricevuto la lettera informativa relativa al Censimento dell’Agricoltura?

R. Il conduttore dovrà attendere di essere contattato dal rilevatore della Regione di residenza per prendere un appuntamento per l’intervista. In alternativa, a partire dal 25 ottobre potrà compilare in piena autonomia il questionario on-line secondo le istruzioni riportate nella lettera informativa.


D. Quali sono i documenti che si consiglia il conduttore abbia a disposizione per rispondere più facilmente alle domande del questionario?

R. Riferimenti catastali del centro aziendale, copie delle dichiarazioni e delle domande presentate all’AGEA per gli anni 2009 e 2010.


D. Cosa deve fare l’azienda che vuole compilare il questionario elettronico on-line ?

R. L’azienda agricola riceverà presso la residenza del conduttore la lettera informativa dell’Istat che conterrà l’indirizzo del sito cui collegarsi via Internet ed il codice identificativo con il quale accedere all’applicazione.


D. Se un’azienda che non ha ricevuto la lettera informativa dell’Istat viene a conoscenza, mediante campagna pubblicitaria o altro mezzo, che è in corso il censimento, cosa deve fare ?

R. Tale azienda può contattare direttamente il numero verde 800-098571 attivo a partire dal 10 Ottobre 2010, dalle 10 alle 20, dal lunedì alla domenica. Il conduttore riceverà tutte le informazioni di carattere giuridico e tecnico di cui ha bisogno, oltre all’assistenza per la compilazione on-line. In alternativa, il conduttore potrà contattare direttamente l’ufficio regionale di Censimento della propria residenza e concordare con quest’ultimo le modalità di rilevazione.


D. Oltre al sito web istituzionale www.censimentoagricoltura.istat.it, quali canali sono a disposizione per i conduttori d’azienda qualora volessero ottenere informazioni e chiarimenti?

R. Ulteriori canali a disposizione per i soggetti rispondenti sono il numero verde: 800-098571 e la casella di posta elettronica: cens2010@istat.it.


D. Quali soggetti ricevono la lettera informativa dall’Istat?

R. I soggetti  che ricevono la lettera informativa dall’Istat sono quelle incluse nella lista precensuaria delle unità di rilevazione prodotta dall’Istat mediante integrazione tra archivi amministrativi e statistici.


D. Come viene costruita la lista precensuaria delle unità di rilevazione?

R. La lista precensuaria è stata costruita utilizzando le seguenti fonti:

  • Fonti specifiche per il settore agricolo (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura, Anagrafi Zootecniche, Redditi Agrari, Catasto terreni ad uso agricolo);
  • Fonti generali che raccolgono informazioni su tutti i settori produttivi, agricoli e non (Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, archivi fiscali);
  • Fonti statistiche esaustive (Archivio ASIA, Censimento Agricoltura 2000);
  • Liste speciali (Istituzioni pubbliche – Lista S13, Istituzioni non profit, Agriturismi, Unità con prodotti DOP/IGP, Unità con prodotti vegetali dichiarati nei redditi, Dichiarazioni vitivinicole Agea, Indagine andamento delle quantità dei prodotti agricoli commercializzati e relativi prezzi, Indagine struttura e produzioni delle aziende agricole 2007, Proprietà collettive).

D. Qual è il campo di osservazione del 6° Censimento dell’Agricoltura?

R. Il campo di osservazione è costituito dall'universo delle aziende agricole individuato secondo le direttive previste dal regolamento europeo (art. 3 e Allegato II) e adattate alla realtà nazionale. In particolare, fanno parte del campo di osservazione del 6° Censimento generale dell'agricoltura tutte le aziende con almeno 1 ettaro di Superficie Agricola Utilizzata (SAU) e le aziende con meno di 1 ettaro di SAU ma al di sopra di determinate soglie fisiche regionali stabilite dall'Istat tenendo conto delle specializzazioni regionali degli ordinamenti produttivi. Rientrano nel campo di osservazione anche le aziende zootecniche, purché allevino animali, in tutto o in parte, per la vendita.


D. Quali unità agricole sono escluse dal campo di osservazione del Censimento?

R. Sono escluse dal campo di osservazione del censimento:

  • le unità esclusivamente forestali;
  • le aziende agricole  di piccole dimensioni inferiori alla griglia di soglie fisiche stabilita dall'Istat;
  • le unità che non svolgono, in via principale o secondaria, almeno una delle attività agricole e zootecniche riportate nell’Allegato 1 Regolamento CE n.1166/2008.

D. Qual è la definizione statistica di azienda agricola e/o zootecnica?

R. Unità tecnico-economica, costituita da terreni, anche in appezzamenti non contigui, ed eventualmente da impianti ed attrezzature varie, in cui si attua, in via principale o secondaria, l'attività agricola e zootecnica ad opera di un conduttore - persona fisica, società, ente, che ne sopporta il rischio sia da solo, come conduttore coltivatore o conduttore con salariati e/o compartecipanti, sia in forma associata.


D. Quali sono i caratteri distintivi fondamentali di un'azienda agricola?

R. I caratteri distintivi fondamentali di un'azienda agricola sono:

- l'utilizzazione dei terreni per la produzione agricola e/o zootecnica;

- la gestione unitaria, ad opera di un conduttore;

- lo svolgimento di una o più delle attività economiche specificate dal Regolamento (CE) n.1166/2008, con riferimento alla classificazione europea delle attività economiche (Nace).


D. Cosa si intende per centro aziendale?

R. Per centro aziendale si intende il fabbricato o il complesso dei fabbricati connesso all'attività aziendale e situato entro il perimetro dei terreni aziendali oppure, in assenza di fabbricati, il luogo che identifica la maggior parte della superficie aziendale.

 
Il Censimento protagonista a Palermo.
(17 dicembre 2012)

Il Censimento protagonista a Bologna.
(10 dicembre 2012)